lunedì 18 luglio 2011

L’8 ottobre la Calabria pretenderà la fine del commissariamento ai rifiuti

Banner temporaneo
L’Assemblea Plenaria della Rete Difesa del Territorio “Franco Nisticò”, tenutasi a Francavilla Marittima il 10 Luglio 2011, ha visto la partecipazione di molti movimenti, comitati ed associazioni in difesa del territorio: dal Movimento No Ponte di Reggio Calabria al Forum “Stefano Gioia” del Pollino.

La commissione d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti in Calabria ha confermato quanto abbiamo detto in occasione del blocco della discarica di Pianopoli del 2 Gennaio 2011, quanto abbiamo detto in tutti questi mesi e quanto i comitati contro le discariche di tutta la regione conoscono da anni: in Calabria la gestione dei rifiuti è volta alla speculazione di faccendieri e ‘ndrangheta coadiuvati da un commissariamento che, mentre non risolve alcun problema, permette di agire con fondi pubblici straordinari ed in deroga alle norme di tutela sanitaria. Per questo l’Assemblea ha deliberato, a seguito dell’importante vittoria referendaria, la continuazione della campagna “Mo Basta: Delle nostre vite decidiamo noi”, che ha visto fino ad ora decine di iniziative lungo tutta la regione sul tema acqua/rifiuti/nucleare, focalizzando proprio il tema dei rifiuti.

Intendiamo costruire in Calabria una mobilitazione che conduca ad una gestione dei rifiuti partecipata e completamente pubblica, e che si ponga l’obiettivo di risolvere finalmente ogni problema grazie alla raccolta differenziata finalizzata al riciclo e riuso. Chi oggi parla di incenerimento necessario dimostra tutta la propria ignoranza tecnica in materia, tanto sul ciclo dei rifiuti quanto su diossine e polveri sottili che questi impianti rilasciano in aria. Rivendichiamo dunque un ciclo dei rifiuti volto al cittadino, e non alla speculazione economica e politica, la cui costruzione non può prescindere dalla fine del regime commissariale che vige da 14 anni.

Per questo la Rete per la Difesa del Territorio “Franco Nisticò” chiama tutti i cittadini, le associazioni, i comitati, le realtà democratiche sindacali e politiche, ad una grande mobilitazione, da tenere a Crotone, città simbolo delle emergenze calabresi, l’8 Ottobre 2011, per rivendicare con forza e chiarezza la Fine del Commissariamento all’Emergenza Rifiuti in Calabria.